Biancheria intima da sposa: la più sexy per il matrimonio 2017

Biancheria intima da sposa: la più sexy per il matrimonio

Per essere davvero perfette nel giorno del proprio matrimonio, è indispensabile scegliere la biancheria intima giusta.

L’abito da solo non basta: anche il vestito più bello del mondo, senza una biancheria intima capace di valorizzarlo al massimo, non farà mai la figura che dovrebbe fare.

Ma come deve essere la biancheria intima da sposa? Quale scegliere nella marea di prodotti che è oggi possibile trovare in commercio?

Biancheria intima da sposa

Biancheria intima da sposa: romantica, elegante, sexy e mai volgare…

In linea di massima i capi migliori sono sexy ma mai volgari, i colori vanno dal bianco ai toni pastello come il rosa e il celeste fino al carne e al cipria, quest’ultimo ideale se si desidera un effetto delicato e un po’ retrò, mentre i colori troppo accesi andrebbero sempre evitati.

Ovviamente la biancheria intima deve modellare perfettamente il corpo, accompagnarne le curve rendendole più sinuose e donare alla donna, nell’insieme, un aspetto più sensuale e femminile senza eccessi che potrebbero inutilmente caricarla di grossolanità e pacchianeria, un’eventualità da scongiurare in ogni modo il giorno del matrimonio.

Anche per questo 2017, per quanto riguarda la biancheria intima da sposa, le parole d’ordine sono sempre le stesse: sobrietà e semplicità, che poi sono probabilmente la ricetta più riuscita per risultare davvero sexy ed attraenti agli occhi propri e degli altri.

Ma veniamo al dunque: quale reggiseno scegliere?

Non c’è niente di peggio che veder spuntare spalline e gancetti qua e là, quindi, se l’abito è scollato, usate un reggiseno trasparente o le coppe autoadesive, che sostengono in modo invisibile; se avete molto seno usate un modello contenitivo, se siete poco dotate aiutatevi con un push-up. Se il vestito è totalmente o quasi del tutto scoperto sulla schiena, optate per un reggiseno da allacciare in vita.

Un consiglio: poiché una sposa deve essere innanzitutto romantica come una principessa delle fiabe, se proprio non volete rinunciare ad essere sexy va bene, ma con moderazione, pertanto sì alla scollatura, purché non sia eccessiva e fuori luogo.

E lo slip?

Che sia tanga, perizoma, mutandine o brasiliana, l’importante è che sia comodo e non segni i fianchi, poiché l’effetto estetico dei rotolini che sbucano dall’abito non è certo dei più riusciti; in commercio si trovano slip ultrapiatti e senza cuciture che non si vedono neanche sotto i capi di abbigliamento più aderenti.

Calze sì o no?

Le calze andrebbero sempre indossate, anche quando fa caldo, perché modellano e rifiniscono la figura. Sceglietele bianche o trasparenti, ma non lavorate e/o colorate.

Bandito il color carne, anti-sexy per eccellenza.

Collant, autoreggenti o giarrettiera?

La giarrettiera da sposa: un tocco classico di seduzione

La giarrettiera da sposa: un tocco classico di seduzione

Parliamoci chiaro: le calze con giarrettiera sono un classico intramontabile, un giusto mix tra femminilità, sensualità e tradizione conditi con un pizzico di ironia, quindi perfette per la cerimonia di nozze.

Se proprio non sei abituata ad indossarla, se credi di non sentirti a tuo agio e vuoi evitare la giarrettiera, vanno bene anche i collant o le autoreggenti, ma l’effetto non è proprio lo stesso.

Vuoi apparire più magra, tonica e in forma?

Per fortuna non è più un sogno irrealizzabile: è possibile con i capi di biancheria intima “shaping”, che contengono e modellano il corpo nei punti giusti regalando all’istante fino a due taglie in meno; questi indumenti sono comodi da indossare, non segnano e aiutano concretamente ad essere più belle anche nel giorno del matrimonio.

Il marchio americano Spanx è il più famoso produttore di questo tipo di indumenti, ma se ne trovano di altrettanto belli ed efficaci da Yamamay e Intimissimi, solo per fare un esempio di marche che assicurano prodotti esteticamente eccellenti a prezzi accessibili e alla portata di tutte le tasche.